Il vaso di Rubin

Edgard Rubin fu uno psicologo danese che condusse delle analisi approfondite sulle relazioni che intercorrono tra la figura e lo sfondo.
I principi chiave che ci permettono di porre una distinzione tra figura e sfondo sono:

1) L’influenza della forma
2) L’influenza del colore (le figure hanno un colore compatto mentre gli sfondi hanno un colore uniforme)
3) Le figure in genere sembrano piú vicine rispetto allo sfondo
4) La figura colpisce di piú dello sfondo e rimane impressa meglio
5) La figura assume la forma tracciata dal contorno testimoniando che il margine appartiene unilateralmente alla figura

Per studiarne i principi creò una serie di immagini, la cui piú famosa divenne il “Vaso di Rubin”, nota anche come il “Volto di Rubin”.
Nell’immagine si possono distinguere due profili neri su sfondo bianco o un calice bianco su sfondo nero.
Sicuramente sarete riusciti tutti a distinguere i profili e il calice, ma avrete notato che è impossibile osservare sia i volti che il calice nello stesso istante.
Ciò è dovuto alla nostra incapacità di interpretare un’immagine ambigua che non presenta una chiara distinzione tra figura e sfondo.

E voi quale avete visto per prima?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...